Condividi su Facebook Condividi su Twitter Aggiungi a Digg Aggiungi a Google Bookmarks Condividi su MySpace Aggiungi a Technorati

Patto per la stabilitÓ, la crescita e la coesione sociale: le proposte del governo

Il Governo si impegna a presentare alle Parti elementi tecnici e ipotesi di soluzione, a partire dai prossimi giorni, rispetto ai temi dell'agenda con lo scopo di pervenire a decisioni tempestive e a risultati effettivi in tempi brevi. L'attività del Governo ed il confronto con le Parti proseguono senza soluzione di continuità. Definizione di un primo Patto complessivo entro il mese di settembre.

Si è svolto questa mattina a Palazzo Chigi l'incontro tra Governo e Parti sociali. Dopo l'incontro si sono tenute due conferenze stampa. La prima dei rappresentanti delle Parti sociali, la seconda con il presidente del Consiglio Berlusconi e i ministri Tremonti, Romani e Sacconi.

L' agenda del confronto tra Governo e Parti Sociali è articolata nei seguenti punti:

  1. pareggio di bilancio e libertà economica nella Costituzione
  2. riforma dell'assistenza e del fisco, prevenzione e contrasto dell'evasione
  3. modernizzazione delle relazioni industriali e del mercato del lavoro nel settore pubblico e in quello privato
  4. finanza e reti d'impresa con particolare attenzione all’internazionalizzazione
  5. accelerazione delle opere pubbliche, delle infrastrutture energetiche, delle nuove reti di telecomunicazioni
  6. privatizzazioni, a partire dai dei servizi pubblici locali, e liberalizzazioni
  7. costi e semplificazione della politica, della burocrazia e delle funzioni pubbliche centrali e locali; diffusione delle nuove tecnologie nel pubblico e nel privato
  8. fondi strutturali europei. Mezzogiorno

Approfondimento

[10 agosto 2011]

 

 
 
 

Approfondimenti