Fonti energetiche

Amore e rispetto per l'ambiente Un bene di tutti. Da tutelare e proteggere.   » Continua
Seconda giornata nazionale della bicicletta Il prossimo 8 maggio in tutto il Paese si celebrerà la Seconda Giornata Nazionale della Bicicletta, con il coinvolgimento di cittadini e associazioni.   » Continua
Piano nazionale delle riforme: più lavoro, meno fisco Le misure contenute nel piano possono essere ricondotte ad alcune macro-aree. Il pacchetto nel suo insieme determina nel quadriennio 2011-2014 un impatto positivo sul Pil di 0,4 punti percentuali l’a   » Continua
Più amore e più rispetto per l'ambiente: un bene di tutti da tutelare e proteggere Più amore e più rispetto per l'ambiente: un bene di tutti da tutelare e proteggere   » Continua
Ritorno al nucleare: energia pulita a costi più bassi Per importare l’energia di cui abbiamo bisogno, da vent’anni paghiamoogni anno alla Francia l’equivalente del costo di una centrale nucleare.   » Continua
Politica ambientale dell'Unione Europea: passa la linea italiana Il nostro governo ha convinto l’Europa che non serve agire da soli:tutti i paesi del mondo devono partecipare a una azione comune che unisca sviluppo e rispetto per l’ambiente   » Continua
Il ritorno al nucleare è necessario e vantaggioso Per garantire l'indipendenza energetica, per far pagare meno l'energia elettrica, per salvaguardare l'ambiente   » Continua
Le misure contro la crisi: più forza alle imprese Tutti gli studi internazionali affermano che in Europa, l’Italia è il paese che meglio sta uscendo dalla crisi. Nonostante la violenza della crisi, i risultati evidenziano la tenuta complessiva del s   » Continua
Nuovi ammortizzatori sociali a sostegno dei lavoratori Per superare la crisi economica col minor danno possibile sul fronte della disoccupazione, il governo ha attuato molti interventi mirati a sostegno delle imprese per garantire l'occupabilità.   » Continua
Bilancio energetico nazionale 2008 Sempre più verdi i consumi energetici degli italiani. Lo scorso anno, infatti, gli utilizzi di energia prodotta da fonti rinnovabili nel nostro Paese hanno registrato un significativo incremento del 1   » Continua
Acqua privata, acqua per tutti Il decreto prevede la liberalizzazione dei servizi pubblici locali e tra questi un parziale ingresso dei privati anche nella distribuzione delle acque   » Continua
L'acqua privata? Disseterà tutti (da il Giornale) La distinzione tra destra e sinistra oggi si misura solo e banalmente in ciò: la sinistra è alla disperata e continua ricerca della conservazione dell’esistente.   » Continua
Perchè si torna al nucleare In Italia torna il nucleare dopo oltre vent’anni di blackout. La posa della prima pietra della centrale di nuova generazione avverrà entro la fine della legislatura.   » Continua
Sviluppo. Nuove norme su energia e ambiente Il disegno di legge per lo sviluppo chiude il proprio percorso alla Camera e passa al Senato. Sono numerose soprattutto le norme che riguardano l'energia, il gas e l'ambiente.   » Continua
Italia primo partner di Varsavia [Gerardo Pelosi] da il Sole 24 ore. In Polonia il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, incontra il premier Donald Tusk: "L`Italia potrà diventare il primo partner commerciale del nostro Paese"   » Continua
Politica energetica dell’Unione Europea passa la linea italiana del 20-20-20 L’Italia ha vinto la partita sul clima al tavolo di Bruxelles, raggiungendo l’obiettivo di modificare i termini di un “pacchetto” ereditato dal governo Prodi, che lo aveva accettato a scatola chiusa.   » Continua
Energia nucleare: verso il futuro Il ritorno al nucleare era uno degli impegni della campagna elettorale ed è un passo importante per garantire al nostro Paese tutta l’energia di cui ha bisogno.    » Continua
Produrre energia sicura e a basso costo [Claudio Scajola] Produrre energia sicura a basso costo, riducendo la dipendenza dall'estero, ci farà più moderni e trasparenti. L'Italia ce la può fare. Abbiamo il dovere di provarci.   » Continua
Intervista di Tullio Regge al Giornale Dipenderemo meno dalle importazioni di combustibile fossile. E' un'energia pulita. E' un sistema sicuro. La Francia ha sessanta centrali e non sono mai accaduti incidenti degni di nota.   » Continua
400 milioni di euro dall'Europa per l'Italia Il Governo ha ottenuto un altro grande successo anche in ambito Europeo frutto di motivate richieste rivolte a Bruxelles che hanno convinto la Commissione Europea.   » Continua
Intervista del ministro Scajola a Repubblica Le nuove centrali sono più sicure di quelle vecchie e sono indispensabili per ridurre l'inquinamento e far pagare meno l'energia elettrica.   » Continua
Energia rinnovabile: ecco i guadagni per i privati cittadini Conto energia, cip6 ed eolico e micro pale gestite in casa: tante soluzioni per la energia rinnovabile italiana.   » Continua
Energia rinnovabile: ecco la situazione in Italia Dal nuovo pacchetto europeo su clima ed energia emerge che l'Italia è già a buon punto sulla strada del risparmio energetico e della tutela dell'ambiente.   » Continua
Intervista del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi al Gazzettino Siamo il primo governo dei fatti, dopo tanti, troppi governi delle risse e delle chiacchiere inconcludenti.   » Continua
Intervista del Ministro Scajola al Giornale Gli italiani hanno capito che con le riduzioni significative del prezzo del petrolio e dei tassi d’interesse sulle rate dei mutui il loro potere d’acquisto aumenta...   » Continua
La manovra triennale/1 rilanciare lo sviluppo Le infrastrutture e le grandi opere si faranno. Secondo stime attendibili, la congestione del traffico costa al sistema Italia 19 miliardi di euro, quindi via all'alta velocità fra Milano-Verona...   » Continua
I due pilastri della manovra triennale In Europa i governi non "fanno" l'economia, ma devono e possono fare la piattaforma su cui l'economia si sviluppa.   » Continua
Nucleare, scelta obbligata La reintroduzione del nucleare in Italia è un passo fondamentale per dare il via a una nuova e duratura fase di crescita dell’economia.   » Continua
Robin tax: chi colpisce e come Togliere qualcosa a chi ha più guadagnato dal boom del petrolio e delle intermediazioni bancarie, e darlo a chi ne è rimasto più colpito.   » Continua