Condividi su Facebook Condividi su Twitter Aggiungi a Digg Aggiungi a Google Bookmarks Condividi su MySpace Aggiungi a Technorati

Natale e Capodanno: festeggiare in sicurezza

foto: poliziaIl Natale, con tutti i festeggiamenti di fine anno e l'Epifania, è alle porte.

In queste occasioni di divertimento e spensieratezza, tutti coloro che festeggiano dovrebbero prestare attenzione alla propria sicurezza.

In questo periodo in genere vengono acquistati giochi pirotecnici, addobbi natalizi, catene luminose, giocattoli non solo elettrici, apparecchi ricevitori ed amplificatori di segnali sonori e video.

L'UNI, Ente Nazionale di Unificazione e CEI, Comitato Elettrotecnico Italiano, definiscono dei principi generali di sicurezza che, il più delle volte, possono servire ad adulti e genitori, sia preventivamente, al momento dell'acquisto, sia in casa, per verificare il grado di pericolosità di giocattoli ed altri oggetti.

Esaminiano analiticamente i diversi "pericoli".

I Fuochi d'artificio da divertimento sono sicuri, secondo le nuove norme UNI En 15947, se non possono accendersi accidentalmente per frizione, sfregamento o urto; l'effetto pirotecnico deve essere ritardato; e le eventuali fiamme devono autoestinguersi. Devono essere acquistati solo presso negozi autorizzati; devono riportare sull'etichetta o sul foglietto allegato le istruzioni di utilizzo da leggere con estrema cura, e con riguardo particolare alla distanza di sicurezza dichiarata. E' opportuno allontanarsi immediatamente dopo avere acceso al miccia e, nel caso di malfunzionamento, non tentare di riaccenderla. Allungare il braccio, tenere lontani il viso ed il busto, non puntare mai verso altre persone o animali. Tenere gli artifizi pirotecnici lontano dal corpo e da fonti di calore, e mai in tasca.

L'UNI ha elaborato le norme UNI En 71, le quali stabiliscono requisiti e metodi che garantiscano la sicurezza dei giocattoli per i bambini fino ai 14 anni. Il CEI ha inoltre pubblicato le norme CEI En 62115 "Sicurezza dei giocattoli elettrici" e CEI En 50410 "Norme particolari per i robot decorativi", che si occupano di quegli oggetti che hanno almeno una funzione che dipenda dall'elettricità, il cui collegamento deve poi rispondere ai requisiti previsti nella norma CEI En 61588. I giocattoli, poi, non devono presentare spigoli vivi e bordi taglienti; le parti sporgenti che posso provocare ferite o perforazioni devono essere protette; i meccanismi di apertura e chiusura devono avere dei dispositivi di bloccaggio automatico e molle e meccanismi in movimento non devono essere accessibili alle dita. I giocattoli che i bimbi più piccoli portano alla bocca, devono essere progettati in maniera tale che le parti che si possono staccare siano di dimensioni tali da non essere ingerite. I giocattoli nei quali bambini possono introdursi, debbono avere fori di ventilazioni e porte apribili senza sforzo. Devono riportare, infine, obbligatoriamente, la fascià di età dei giovani utilizzatori. Le avvertenze e le istruzioni per il montaggio e l'uso, devono poi essere redatte nella lingua ufficiale del paese di acquisto.

Le catene luminose sono oggetto della norma CEI En 60598 (ed. 2010). Purtroppo si trovano non di rado prodotti non conformi o con il marchio CE apposto in modo fraudolento. E' consigliabile, inoltre, acquistare prodotti che riportino marchi e certificazioni di qualità. E' opportuno leggere con attenzione le istruzioni, anche per verificare se un prodotto è stato progettato e realizzato per ambienti interni o esterni.

Per apparecchi ricevitori e amplificatori, alimentatori, strumenti musicali elettronici, videogiochi, ecc. ecc., le norme CEI si applicano al fine di impedire ferite, rischi meccanici, incendi, scosse elettriche, eccessivi surriscaldamenti e radiazioni, oltre all'allacciamento alla rete secondo le prescrizioni fornite.

Approfondimento ed altre notizie

[23 dicembre 2010]

 
 
 

Approfondimenti

Più sicurezza nelle città Pił prevenzione, leggi pił incisive e pene pił severe. Dall'inizio della sua attivitą il Governo ha varato numerosi provvedimenti per garantire: la sicurezza nelle cittą; il blocco dell'immigrazione c   » Continua
Più sicurezza nelle città Pił prevenzione, leggi pił incisive e pene pił severe. Dall'inizio della sua attivitą il Governo ha varato numerosi provvedimenti per garantire: la sicurezza nelle cittą; il blocco dell'immigrazione c   » Continua
Lotta alla mafia: dal 2008 una serie ininterrotta di successi I risultati conseguiti da questo Esecutivo nel contrasto alla criminalitą organizzata non hanno precedenti nella storia della Repubblica italiana   » Continua